Ricerca il tuo immobile

L'Immobiliare Mantegazza SA

Nel maggio del 2012 l'Immobiliare Mantegazza si è data una nuova veste societaria diventando Immobiliare Mantegazza SA, ora affiliata alla SVIT (Società svizzera dell'economia immobiliare).

A partire dal 1 luglio 2012, la nuova azienda ha ripreso integralmente, quanto gestito dalla precedente Amministrazione, nominando Presidente la signora Vicky Mantegazza.

La famiglia Mantegazza ha mantenuto la maggioranza nel CdA della nuova società.

La Storia

La famiglia Mantegazza, di origine lombarda, si insedia nel Ticino già dal 1784, nel Mendrisiotto prima e a Lugano poi. Il primo passo nella nascente industria turistica viene fatto dal padre degli attuali promotori: Antonio Mantegazza. Egli fonda nel 1928 la "Globus", inizialmente come ufficio viaggi del genere ricettivo, con un proprio ed importante parco di autopullman. Il lancio verso l'internazionalizzazione delle attività turistiche inizia dopo la fine del secondo conflitto mondiale quando i due giovani figli, Sergio e Geo, si dividono i compiti.

Sergio, in associazione con la famiglia Albek, si espande gradualmente ma costantemente in campo internazionale ed in particolar modo in Inghilterra e negli Stati Uniti, facendo assurgere la Holding Globus a protagonista del mercato mondiale dei viaggi. Parallelamente egli sviluppa la compagnia aerea Monarch che si è affermata fra le piú quotate in Inghilterra.

Il fratello Geo intraprende gli studi universitari laurendosi ingegnere civile al Politecnico federale di Zurigo nel 1952 e fonda nel 1954 lo studio d'ingegneria Mantegazza & Cattaneo affermatosi in Ticino nel campo dell'edilizia e assumendo importanti incarichi nel campo delle costruzioni pubbliche e private. Un'attività che prosegue ancora oggi a piú di 50 anni dalla sua fondazione.

In questa veste egli si fa promotore e realizzatore di tutte le iniziative edilizie della famiglia che portano alla costruzione di diversi palazzi e residenze tutti situati nelle zone prestigiose della città di Lugano, noti ed apprezzati per la modernità della costruzione architettonica, per la generosità e il lusso delle sue rifiniture e per il prestigio acquisito nell'edilizia cittadina.

La famiglia Mantegazza figura oggi tra i piú importanti imprenditori immobiliari del cantone Ticino. Particolare fama e grandi aspettative nella popolazione luganese per la qualifica della vocazione residenziale della città assumono le ultime due iniziative della famiglia: il Palazzo Mantegazza in Riva Paradiso, di avveneristica concezione architettonica, quale espressione simbolica del percorso famigliare legato alla città e la trasformazione del vecchio Albergo Palace che, testimone della sua storia, è rinato in tutta la sua eleganza. Esso, con il nuovo progettato complesso espositivo-museale e con il nuovo teatro-auditorio, si affaccia su una nuova piazza sede del nuovo centro culturale della città di Lugano.

L'acquisizione del Palazzo Ransila, già sede principale dell'Unione di Banche Svizzere, progettato dall'architetto Mario Botta e situato nel centro commerciale-amministrativo della città, completa in modo prestigioso il contributo della famiglia allo sviluppo e al progresso della città con realizzazioni di punta che verranno portate a termine nell'immediato futuro.

La famiglia Mantegazza da sempre sente il vincolo che la tiene legata affettivamente alla località da cui è partita la sua affermazione nel mercato mondiale. Essa crede fermamente nel potenziale residenziale della città di Lugano, affacciata, spalle alle Alpi, su una plaga e su un lago di rare bellezze, dal piacevole e soleggiato clima mediterraneo, circondato da fresche valli e da solatíe alture prealpine.
Oltre a queste invidiabili caratteristiche naturali essa offre vantaggi socio-economici oggi molto apprezzata: è vicina alle piú famose stazioni invernali svizzere e alle spiagge del Mediterraneo, è dotata di un aereoporto regionale e attigua a quello internazionale di Malpensa, è qualificata come la terza piazza finanziaria svizzera, è dotata di tutti i servizi di uno standard svizzero di alta qualità, compresa la sicurezza, ed è in grado di proporre un'offerta culturale invidiabile.